Incassi: oltre 7 milioni per Avatar, Muccino secondo

Bene Alvin 2, in calo altri italiani tranne Giorgio Diritti

Roma. Avatar è ancora il re degli incassi, alla terza settimana di uscita. Programmato in 800 sale nel weekend ha riscosso al botteghino circa 7 milioni e mezzo, 7.469.000, con una media per sala stellare: 9, 337 e un incasso totale di oltre 38 milioni di euro.
Con un colosso così davanti, debutta al secondo posto Baciami ancora di Gabriele Muccino con 3 milioni 119 mila euro e soprattutto un'ottima media per sala, 5,416. Più o meno la stessa media per sala (ma non l'incasso 1.847.144) di Alvin Superstar 2, il film d'animazione che ha debuttato nel weekend piazzandosi al terzo posto, scalzando Verdone di Io, Loro e Lara scivolato, dopo 4 settimane di tenuta, al sesto posto. Tra l'altro, gli scoiattolini pestiferi sono anch'essi distribuiti da Fox, come il film di James Cameron.
In classifica anche Paolo Virzì, passato dal quarto al quinto posto con La prima cosa bella, mentre ha debuttato al settimo posto Bangkok Dangerous. Resistono nella top ten Nine (dal sesto al nono) e Sherlock Holmes (dal settimo al decimo). Il capolavoro di Giorgio Diritti, L'uomo che verrà, con venti sale in più è salito dal 13/mo all'11/mo posto con un +7% d'incassi rispetto al weekend precedente, unico caso di incremento per tutti i primi 25 posti.
Nel totale il weekend cinematografico è stato stabile negli incassi rispetto al precedente: 16.846.337, ma, potenza di Avatar, sopra del 48% rispetto all'analogo weekend del 2009 (11.342.216).

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook