Sanremo, l'ora del debutto ma è subito polemica

Alla vigilia del Festival, ancora ci si chiede se Morgan ci sarà, mentre Raoul Bova ha dato forfait. "Confido molto in questo festival" ha detto una speranzosa Clerici

Sanremo. “Perché Sanremo è Sanremo”. E’ il primo pensiero musicato che torna alla mente non appena si parla del sempre attesissimo festival della canzone italiana. Un motivo che ritorna adesso più che mai, visto che oggi inizia la sessantesima edizione della kermesse ambientata in quel della città dei fiori. Un’edizione, la numero 60 appunto, che sarà presentata dalla riccioluta Antonella Clerici e vanterà la presenza sul palco dell’Ariston di Maurizio Costanzo. “Confido molto in questo festival, al di là delle polemiche che tradizionalmente accompagnano e fanno parte del sale e del pepe dell'evento – ha dichiarato la presentatrice, durante la conferenza stampa che questa mattina ha anticipato l’apertura del sipario –. Ci sono bellissime canzoni e tengo molto alla gara. Sarà un festival che in qualche modo mi somiglia: semplice, lineare, molto allegro". Un festival che, come da tradizione, nonostante le migliori aspettative di direttori artistici e presentatori di turno, non ha di certo fatto mancare le polemiche e solleticato la curiosità degli addetti al settore. Primo tra tutti, il caso Morgan: escluso dalla competizione dopo le sue dichiarazioni a una nota rivista, a cui ha raccontato di far uso regolare di sostanze stupefacenti, quasi al punto da sembrare un’apologia della droga. "Mi assumo la responsabilità di quanto ho detto – ha spiegato la neomamma Antonella Clerici, a proposito dell’annuncio che aveva fatto durante il Tg1, quando ha detto “Morgan ci sarà” –. Fidatemi di me, non pensiate che vogliamo sempre fare cose strane. Non c'é nulla di più lontano da me di quello che ha detto Morgan, ma non è tutto bianco o tutto nero". Altro grande assente di questa edizione, una mancata partecipazione quantomeno certa rispetto a quella del cantante degli storici Bluvertigo ed ex di Asia Argento, il sempre bello e bravo Raoul Bova. L’attore romano, in questi giorni al cinema con “Scusa ma ti voglio sposare” di Federico Moccia, non salirà sul palco dell’Ariston a cui, invece, ha preferito la diretta del Grande Fratello 10 per promuovere la pellicola: "Non so ancora se sarò al Festival di Sanremo – aveva dichiarato nei giorni scorsi, quando era stata messa in dubbio la sua partecipazione alla seconda serata –. Non dipende da me, mi piacerebbe molto esserci”. Tra assenti annunciati e non, il toto-vincitore che impazza sul web e tra i vicini di casa, altra querelle è quella che vede protagonisti il direttore di Raiuno, Mauro Mazza, e il sindaco di Sanremo, Maurizio Zoccarato: "Non posso mettermi contro il mio presidente. Il Festival che vorrei è quello di quest'anno” ha detto in conferenza Mazza, parlando della decisione di ridurre il festival a soli tre giorni. Affermazione a cui il primo cittadino della città dei fiori ha replicato dicendo: "Non posso avere la stessa opinione del presidente Rai. Noi vorremmo avere 7 giorni di festival. Siamo uno dalla parte, uno dall'altra". Un vortice di polemiche che si susseguono, proprio come fanno le ciliegie che una tira l’altra. A smorzare la tensione, però, ci pensa la stylist del festival Marvi De Angelis, che ha annunciato: “Antonella Clerici indosserà due abiti da sera molto ricamati, molto importanti e supercostruiti”, entrambe creazioni dello stilista Gai Mattiolo. Riflettori puntati, allora, sulla prima serata del 60esimo Festival di Sanremo, in onda domani, che sarà aperta da Paolo Bonolis e Luca Laurenti. I cantanti che si esibiranno, invece, saranno nell’ordine Irene Grandi (La cometa di Halley), Valerio Scanu (Per tutte le volte che), Toto Cutugno (Aeroplani), Arisa (Malamorenò), Nino D'Angelo con Maria Nazionale (Jammo Ja), Marco Mengoni (Credimi ancora), Simone Cristicchi (Meno male), Malika Ayane (Ricomincio da qui), Pupo con Emanuele Filiberto e Luca Canonici (Italia amore mio), Enrico Ruggeri (La notte delle fate), i Sonohra (Baby), Povia (La verità), Irene Fornaciari feat Nomadi (Il mondo piange) e per finire Noemi (Per tutta la vita) e Fabrizio Moro (Non è una canzone). Gli ospiti che saliranno sul palco dell’Ariston, saranno il calciatore Antonio Cassano, la cantante Susan Boyle lanciata da un talent show inglese e Dita Von Teese. Prima della chiusura con la comunicazione delle 12 canzoni che proseguiranno la gara, la Clerici presenterà i dieci interpreti di Sanremo Nuova Generazione. 

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook