Sanremo, eliminati Scanu e i Sonohra

Il verdetto della seconda puntata del festival. Fuori l'ex di Amici, uno dei favoriti alla vigilia. Tra i momenti clou della serata, la comparsa sul palco di Rania, regina di Giordania e l'esibizione delle ballerine del Moulin Rouge
Caltanissetta, Archivio

Sanremo. Uno dei favoriti eliminato. Per Valerio Scanu finisce (salvo ripescaggio) l’avventura al Festival, con lui anche i Sonohra lasciano la competizione. Con questo verdetto si è chiusa la seconda serata di Sanremo, che ha anche sancito la prima comparsa di una regina all’Ariston, ma anche delle ballerine del Moulin Rouge. Momento di spettacolo pure con il 3D di Avatar.Nella puntata di ieri Antonella Clerici ha arricchito con qualche 'effetto speciale' la gara che ha visto il debutto dei Giovani con il passaggio alla finale di Luca Marino e Nina Zilli.Rania, regina di Giordania, è stata la presenza dominante della serata: elegantissima, intervistata dalla Clerici, ha dato una lezione di stile, lanciato un importante messaggio di tolleranza religiosa e ha svolto con la sua rassicurante sicurezza di donna cosmopolita il suo ruolo di testimonial della campagna "1Goal", per sostenere l'istruzione infantile nel mondo. La serata era cominciata con l'Ariston in versione Moulin Rouge, con una citazione del film di Baz Luhrman e il primo numero delle ballerine che poi hanno proposto un Can Can che ha visto sgambettare anche un'affannata Clerici. Non è mancata la citazione di "Ti lascio una canzone", con i tre tenori in erba, Ignazio Boschetto, Piero Barone e Gianluca Ginobile a cantare "O sole mio" per la regina di Giordania.A dare un tocco di attualità tecnologico-cinematografica l'intervista a Michelle Rodriguez, certo non un fenomeno di personalità, una delle interpreti di "Avatar" con effetti in 3D e la bionda Antonella che si è chiusa anche in un macchinario simile a quello che nel film invia gli avatar sul pianeta di Pandora. Prima gaffe dell'edizione: "adesso la do" ha detto la Clerici per lanciare la pubblicità, per poi affrettarsi a spiegare l'equivoco.Per ciò che concerne la gara si sono riascoltate le canzoni degli artisti che avevano superato la selezione di ieri. Confermati i valori in campo con Malika Ayane a svettare su tutti per classe, originalità e la sua interpretazione di "Ricomincio da qui". Irene Grandi è stata più convincente di ieri con la sua forte presenza scenica e l'energia della "Cometa di Halley" un hit potenziale, Simone Cristicchi divertente con "Meno male", Fabrizio Moro in chiave reggae con "Questa è la mia vita", la talentuosa Noemi con "Per tutta la vita", Enrico Ruggeri sicuro con "La notte delle fate", Irene Fornaciari scalza con i Nomadi e "Il mondo piange", Povia con "La verità", Marco Mengoni pieno di energia con la melodrammatica "Credimi ancora".Sorprende l'eliminazione di Valerio Scanu, ex concorrente di Amici, che domani si giocherà il ripescaggio con il trio Pupo-Emanuele Filiberto-Luca Canonici, Toto Cutugno, Nino D'Angelo-Maria Nazionale e i Sonohra. Domani il giudizio è al 50% tra l'orchestra e al 50% con il televoto che è il punto di forza di Scanu. Per i Giovani Nina Zilli sembra un talento sicuro, un interprete di forte personalità dalla vocazione black come dimostra la sua "L'uomo che amava le donne".


if (navigator.appName.indexOf("MSIE") != -1) document.write("

");

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X