Sanremo, Scajola incontra gli operai di Termini nel backstage dell’Ariston

Il ministro: con la Fiat non è facile ma troveremo una soluzione

Sanremo. "Credetemi ho la testa tutto il giorno su questa vicenda, è una trattativa molto difficile, combattere con la Fiat non è facile ma vi assicuro che troverò una soluzione". Sono le parole che il ministro dello Sviluppo Claudio Scajola ha rivolto ai tre operai di Termini Imerese nel backstage del teatro Ariston di Sanremo, come riferiscono alcuni presenti.
Quando Maurizio Costanzo ha ridato il testimone ad Antonella Clerici per la prosecuzione del festival della canzone, Scajola ha lasciato la sua poltrona e per incontrare in una saletta del teatro Calogero Cuccia, Antonio Tarantino e Lucia La Placa.
"Sapete che sono già venuto a Termini Imerese - ha detto il ministro ai tre operai - La Fiat purtroppo non ci sente, abbiamo diverse offerte e possiamo trovare una soluzione per il vostro stabilimento". Scajola ha spiegato ai lavoratori di essere appena tornato da Bruxelles per la riunione dei ministri europei dell'Industria e "ho appreso che la Opel sta chiudendo 4 fabbriche". "Se la Fiat non avesse chiuso con Chrysler in due anni sarebbe stata assorbita da un altro gruppo – ha sottolineato il ministro - ma capisco chi ci sta rimettendo le piume siete voi, ma vi garantisco il massimo impegno del governo".

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X