Cinema, arriva l'Alice in 3D firmata Tim Burton

Da ieri nelle sale italiane, il film è l'ultimo capolavoro del regista visionario che nel suo cast ha voluto Johnny Depp e Anne Hathaway

Roma. Nelle sale italiane inizia l'avventura nel paese delle meraviglie. Ieri il mondo onirico di Alice, descritto da Carroll, è approdato sul maxi schermo con la regia di Tim Burton. Il creatore visionario di "Edward mani di forbice" ha firmato una delle sue pellicole più riuscite. Ogni fotogramma è un manifesto alla fantasia gotica e caricaturale che lo contraddistingue. Dalle inquadrature e movimenti di camera, alle scenografie, ai costumi, alla colonna sonora, tutto è in perfetto stile burtoniano. E in questo eccentrico e allo stesso tempo inquietante scenario, non poteva non incastonarsi magistralmente la coppia burtoniana, oramai collaudata, Depp- Bonham Carter. Il materiale offerto dalle pagine del romanzo sembra essere così a misura del talento del regista che, dal momento in cui Alice cade verso il mondo di sotto, si ha la certezza di avere di fronte l'alter ego cinematografico di Carroll. I giochi di parole, il senso del grottesco, gli straordinari personaggi che hanno appassionato generazioni di lettori, con Burton prendono vita in un montaggio serrato, incalzante. Il live action e l'animazione, la tecnologia con cui firma i suoi film, anche qui fanno il resto e costruiscono un sogno da cui non ci si vuole svegliare. Straordinario il Johnny Depp- Cappellaio Magico, per la capacità interpretativa con cui fa sgorgare la follia del personaggio, tanto da rendere superfluo il ricorso al trucco bizzarro.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook