Taormina, vincono Sorrentino e la commedia

Con la storia malinconico-rock di This must be the Place è il regista del miglior film 2012, ma, purtroppo non ci sarà al Teatro Antico di Taormina a ricevere il Nastro d'argento più prestigioso. Ecco tutti i premiati
Caltanissetta, Archivio

TAORMINA. Paolo Sorrentino con la storia malinconico-rock di This must be the Place è il regista del miglior film 2012, ma, purtroppo non ci sarà al Teatro Antico di Taormina a ricevere il Nastro d'argento più prestigioso tra quelli assegnati dal Sindacato Nazionale Giornalisti Cinematografici (l'anno scorso aveva vinto Habemus Papam di Nanni Moretti).
Ma in questa edizione, oltre Sorrentino, a vincere è soprattutto la commedia: quella esordiente di Scialla! e quella di Posti in piedi in paradiso di Carlo Verdone che ottiene tre Nastri tutti prestigiosi. Per la migliore sceneggiatura prevale su tutti il film su Piazza Fontana, Romanzo di una strage, di Marco Tullio Giordana, Stefano Rulli e Sandro Petraglia, mentre a Ferzan Ozpetek e Federica Pontremoli è andato il premio per miglior soggetto con Magnifica presenza.
Questa, in estrema sintesi, l'edizione 2012 dei premi del Sngci che si concluderà in una serata condotta da Stefania Rocca. Con il Nastro al miglior produttore dell'anno a Domenico Procacci, e con alcuni premi tecnici, anche Diaz di Daniele Vicari conquista poi un posto di rilievo nel palmares.
Mai come quest'anno premi prestigiosi sono andati alla commedia. Intanto la regia dell'opera prima va a Francesco Bruni, sceneggiatore, esordiente dietro la macchina da presa con Scialla!. Stravince poi Posti in piedi in Paradiso di Carlo Verdone (che ottiene non solo il nastro per la migliore commedia, ma anche quello alla miglior attrice a Micaela Ramazzotti e miglior attore non protagonista andato a Marco Giallini). Infine i Nastri speciali: d'oro a Dante Ferretti e Francesca Lo Schiavo nell'anno del loro terzo Oscar e ai Vanzina per un compleanno speciale nella commedia. Tra gli attori, migliori interpretazioni sono quelle della 'coppia Pinelli' di Romanzo di una strage Pierfrancesco Favino-Michela Cescon, di Micaela Ramazzotti (Posti in piedi in Paradiso e Il cuore grande delle ragazze di Pupi Avati) e Marco Giallini (il più votato tra i non protagonisti grazie a Posti in piedi in Paradiso e A.C.A.B. di Stefano Sollima).
Favino, che vince anche per A.C.A.B, è stato scelto anche come il Personaggio dell'anno 2012, premio che si affianca ai Nastri. E per i riconoscimenti ed il successo ottenuto anche a livello internazionale, il Nastro europeo Bulgari 2012 va quest'anno a Matteo Garrone. Infine Cesare deve morire dei Taviani ha ottenuto il Nastro dell'anno 2012.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook