Kamarina Film Festival, protagonisti Battiato e Roberta Torre

VITTORIA. I 'corti' della regista Roberta Torre e una serata omaggio a Franco Battiato caratterizzano la quindicesima edizione del Kamarina Film Festival che si apre giovedì 22 agosto nel parco archeologico di Kamarina (Ragusa) con la proiezione del film 'Perduto amor' del cantautore catanese, sua opera prima nel cinema. Alla regista milanese ma siciliana d'adozione Roberta Torre il festival dedica invece una retrospettiva del suo cinema breve.
Nell'edizione di quest'anno del festival dei 'cortì figurano opere di registi italiani, iraniani, spagnoli, israelo-palestinesi, argentini, messicani, tunisini, estoni,
americani per un totale di 21 'capolavorì del cinema breve, a fronte dei 230 che hanno partecipato alla selezione.
L'attenzione del Kamarina Film Festival si arricchisce di una sezione dedicata ai documentari mediterranei: le tradizioni, le storie, l'arte. Testimonianze e territori della narrazione
collettiva in un autentico archivio di memorie.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook