Arriva il quinto capitolo della saga "Step Up"
Nel cast l'ex ballerina di "Amici" Lorella Boccia

ROMA. Non solo supereroi, fantasy, action e commedie più o meno demenziali diventano saghe cinematografiche: c'è riuscita anche l'eterna sfida, iniziata nel 2006, fra crew di danza di Step Up.  Dopo gli oltre 560 milioni di dollari incassati nel mondo con i primi quattro film, ora arriva il quinto capitolo, Step Up all in (anche in 3d) di Trish Sie, nelle sale italiane distribuito da M2. Una nuova avventura a colpi di coreografie, con tanto di new entry italiana, Lorella Boccia, ballerina lanciata da Amici 12. C'è stavolta per i fans della serie cinematografica la possibilità di rivedere molti dei protagonisti dei precedenti capitoli, da Ryan Guzman a Briana Evigan. Una "rimpatriata" che ha incassato però due pesanti no, quelli di Channing Tatum, l'unico fra i protagonisti di Step Up diventato un divo, e la moglie Jenna Dewan, stelle del primo film, per loro galeotto. È invece tornato senza problemi Ryan Guzman, già protagonista del quarto capitolo, Step Up Revolution (2012), nei panni di Sean Asa, che dopo aver conquistato Miami con il suo gruppo di danza nel precedente film, si ritrova a Los Angeles ad affrontare una concorrenza molto più dura. Guzman, classe 1987, ex modello, entrato nel 2013 nel cast di una serie amatissima dagli adolescenti, Pretty Little Liars, è ora sul set di Jem & The holograms il film di John M. Chu (anche regista di Step Up 2 e 3) versione live action del cartoon anni '80. «Io e Sean - ha spiegato, parlando delle similitudini con il suo personaggio in Step up - continuiamo imperterriti fino a quando non otteniamo un sì, in questo caso, ciò significa che deve trovare una nuova crew e una nuova competizione». Protagonista femminile è Briana Evigan, già stella di Step Up 2 - La strada per il successo (2008), qui di nuovo nei panni della volitiva e talentuosa Andie West, che si unisce alla nuova crew di Sean, i Lmntrix per partecipare a Vortex, un adrenalinico talent show per le migliori formazioni di ballo, che mette in palio tre anni di contratto a Las Vegas. Tra le maggiori sfide per lei in Step Up all in, oltre a quella di tornare al ruolo di Andie a sei anni da distanza, c'è stata una coreografia con l'utilizzo del fuoco, idea che ha proposto lei, dopo averlo visto usare in modo simile alle Hawaii: «Ne sono rimasta affascinata. Ho pensato che potesse essere un elemento interessante da usare, così ho mostrato agli altri  un video che avevo fatto. Ho ballato con due ballerini professionisti che usano il fuoco in uno dei numeri più eccitanti del film e il risultato è stato veramente affascinante». Ormai una sicurezza per tutti gli appassionati della saga, è Adam Gary Sevani (presente in tutti i film da Step up 2 in poi) nel ruolo dell'originale e inarrestabile Moose, che in questo quinto capitolo, pur essendosi trovato un lavoro "serio" da ingegnere, torna alla street dance per i vecchi amici. La nuova arrivata Lorella Boccia invece la vediamo nel film nella crew internazionale che partecipa al talent Vortex insieme fra gli altri, ai Mob, il gruppo precedente di Sean, e alla migliore squadra di ballerini di Los Angeles, I Grim Knights, capitanati da Jasper, che in Italia è doppiato dal rapper Guè Pequeno. «Potersi confrontare con ballerini così bravi è stata per me un'opportunità per crescere - ha spiegato Lorella Boccia, classe 1991-. È stato difficile, c'è stata un pò di fifa all'inizio, non sapevo come rapportarmi a ballerini e coreografi. Ma appena ho iniziato a lavorare con loro in sala ed entrare nel mood è stato bellissimo».

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X