AL SANT'ELIA

Caltanissetta, giovane pestato a sangue dopo il veglione: è caccia agli aggressori

di
Per il ventiquattrenne la prognosi è di 30 giorni

CALTANISSETTA. Aggredito e picchiato, apparentemente senza motivo, dopo un veglione. È finito in ospedale, al termine di quella che doveva essere una serata all’insegna del divertimento, un giovane nisseno. Il ventiquattrenne, F.G. le sue iniziali, è arrivato in pronto soccorso con il volto tumefatto e un piede dolorante dopo che tre individui, a lui totalmente sconosciuti, lo hanno preso a pugni e pedate.

Traumi non da poco, quelli riportati durante la violenta aggressione, tanto che i medici del Sant’Elia hanno dovuto dare trenta giorni di prognosi. L’episodio, su cui adesso dovranno far luce gli uomini della sezione Volanti della Questura, si è verificato nelle vicinanze del cineteatro Bauffremont. Il giovane era giusto uscito dal veglione organizzato all’interno dello storico palazzo quando all’improvviso, stando alla sua testimonianza, si è visto circondare da un gruppo di tre individui che non aveva mai visto e che hanno cominciato prima ad insultarlo e poco dopo, probabilmente complice l’alcol, a picchiarlo selvaggiamente.

ALTRE NOTIZIE SUL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA OGGI

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X