SANITA'

Oculistica e Gastroenterologia sono una realtà a Mussomeli

di
I due nuovi servizi aperti da qualche anno potenziano l’offerta assistenziale e allontanano di conseguenza l’ipotesi della chiusra della struttura ospedaliera

MUSSOMELI. L'offerta ospedaliera del «Longo» si arricchisce. I due nuovi servizi aperti da qualche anno: Oculistica e Gastroenterologia sono stati istituzionalizzati. Ieri mattina, il direttore sanitario Marcella Santino, con il placet del direttore generale Ida Grossi, ha firmato l'atto che di fatto istituisce i Cal, Centri di assistenza limitata di Oculistica e di Gastroenterologia. Prototipi di reparto, strutturequasi indipendenti, che in futuro potrannodotarsi di medici esclusivi e personale stabile. Non un miraggio, non un investimento ambizioso e dispendioso.

I numeri danno ragione al management. In poco tempo, i servizi in "prestito" dal Sant'Elia hanno ottenuto un successo difficile da immaginare. Centinaia di pazienti, alcuni addirittura giunti dalle province vicine hanno richiesto l'assistenza al presidio mussomelese. Un'inversione di tendenza, una migrazione di utenti come non si era mai vista prima. "Istituendo il Centro di assistenza limitata abbiamo messo su una casa- lancia il paragone il direttore dei presidi del distretto Cl1 Raffaele Elia-. Abbiamo creato la struttura dove troveranno spazio i pazienti, ma anche i medici ed il personale. Abbiamo issato le quattro mura di due centri nati allo scopo di evitare il disagio dei cittadini del Vallone di recarsi a Caltanissetta o ancora peggio di rivolgersi agli ospedali delle altre province".

 

ALTRE NOTIZIE NEL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X