COMUNE

Caltanissetta, trovati i soldi: ora si possono conferire i rifiuti in discarica

di
Deliberata la prenotazione dell’impegno di spesa di circa 900 mila euro per consentire l’ingresso a Siculiana degli automezzi della «Caltambiente»

CALTANISSETTA. La giunta comunale, presieduta dal sindaco Giovanni Ruvolo, nella ultima seduta ha deliberato la prenotazione dell'impegno di spesa di circa novecento mila euro per consentire l'ingresso degli automezzi della società Caltambiente (che ha in gestione il servizio di raccolta e spazzamento dei rifiuti in città) al conferimento dei rifiuti nella discarica della ditta Catanzaro Costruzione in territorio Materano di Siculiana. Cessa l'emergenza rifiuti e già da ieri l'altro i lavoratori dell'ex Ato Ambiente sono al lavoro per rimuovere i cumuli di spazzatura lungo le strade periferiche della città e in alcune zone del centro storico. Con la prenotazione delle somme in favore del titolare della discarica, il comune, in pratica, dedica un proprio capitolo di bilancio di 900 mila euro in favore della ditta Catanzaro (per sei mesi e fino al mese di giugno), a cui il comune pagherà il costo del conferimento dei rifiuti a presentazione di fattura.

La prenotazione di spesa si trasformerà in impegno di spesa al momento della presentazione di fatture per l'importo da liquidare. Il provvedimento autorizzato dal sindaco è stato sottoscritto dal nuovo dirigente Costantino Scarantino a cui il sindaco ha affidato l'incarico nei giorni di vacatio in cui il dirigente a scavalco dipendente della provincia regionale di Enna non potrà essere presente in città. La Regione, comune è noto, ha autorizzato il Comune capoluogo a conferire i rifiuti nella discarica di Siculiana di proprietà della ditta Catanzaro, che fino ad ieri l'altro sono rimasti chiusi proprio per la mancanza prenotazione delle somme. Sono bastati due giorni di fermo per vedere cassonetti stracolmi nella strade del centro storico e della periferia, cartacce e rifiuti di ogni genere per le strade e randagi che la facevano da padrone.

 

ALTRE NOTIZIE NEL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X