VERSO LE ELEZIONI

Gela, Articolo 4 sfida Crocetta: non sosterremo Fasulo

di
Il presidente della Regione in città per presentare le tappe dell’iter dell’area di crisi sulla raffineria e spingere sulla candidatura del sindaco uscente

GELA. Accordi politici in vista delle imminenti elezioni amministrative, avvio degli investimenti di compensazione al progetto di 2,2 miliardi che consentirà all’Eni di realizzare nel 2017 in città una green refinery e ufficializzazione dell’iter per l’approvazione dell’area di crisi. Sono questi gli argomenti che hanno caratterizzato la conferenza stampa indetta, ieri mattina, dal governatore Rosario Crocetta. Accanto a se ha voluto il sindaco Angelo Fasulo e tutti i suoi fedelissimi. “Il Pd fa quadrato attorno alla candidatura di Angelo Fasulo insieme al centro sinistra – dice Crocetta- per primo turno perché ritiene di avere le carte in regola per farlo. Noi proponiamo lo stesso schema di alleanza per Gela che c’è a Palermo. Proponiamo di allargare la coalizione anche a possibili aree di centro democratico che in città hanno un peso e possono influire sicuramente sull’esito delle elezioni. Ritengo che in questo momento la città non può permettersi il lusso di una discontinuità amministrativa”.

Le parole di Crocetta tuonano nelle orecchie di Giuseppe Di Dio, candidato sindaco con il movimento Articolo 4 che a Palermo ha stretto alleanze con il Pd. “Confermo di essere candidato a sindaco con Articolo 4 – incalza Di Dio – Articolo 4 non si scioglie e si mettano in pace i tanti gufi o gobbi, la nostra è una proposta di governo per la città e non subirà alcun mutamento ne alcuna interferenza esterna o interna. Di certo siamo noi a dare una identità ad Articolo 4”.

 

ALTRE NOTIZIE NEL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook