TRIBUNALE

Botte in carcere a San Cataldo, venti detenuti a giudizio

di

SAN CATALDO. È per una mega rissa in carcere che sono chiamati sul banco degli imputati. Un nutrito drappello di detenuti – alcuni di loro adesso non lo sono più – venuto alle mani dando vita ad un furibonda zuffa. Esplosa, violenta, nel chiuso di un penitenziario. In particolare nella casa di reclusione sancataldese. È lì che poco meno di cinque anni addietro è scoppiata la furiosa bagarre che avrebbe contrapposto un paio di gruppi. Non gang, ma “squadre” che si creano tra detenuti stessi per quei meccanismi che s’innescano in carcere. Nella vita in comune tra quattro mura. E quali siano state le ragioni di quella furibonda lite, a tutt’oggi rappresenta uno dei lati oscuri della vicenda finita poi al centro di un dossier della procura che ha chiesto e ottenuto il rinvio a giudizio dei venti.

Leggi la versione integrale e le altre notizie in edicola o sul giornale digitale CLICCA QUI

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X