RITI PASQUALI

Bancarelle in due aree di Caltanissetta, no dei commercianti

di

CALTANISSETTA. L'idea del Comune di concentrare le bancarelle in due sole aree i punti-ristoro della Settimana Santa non è affatto piaciuta ai diretti interessati. E mentre l'amministrazione comunale era già pronta a firmare una determinazione con la quale venivano indicate due sole piazze (Pirandello ed ex Mercato Grazia) da destinare alla vendita di panini e dolciumi, l'assessore alle attività produttive Luigi Zagarrio ha incontrato i rappresentanti di Confcommercio, Confesercenti e Cicec (Michele Mancuso, Lillo Randazzo e Carmelo Milazzo) dai quali - Confcommercio a parte - è arrivata la netta contrarietà ad un provvedimento varato dopo una conferenza di servizi fra sindaco, vicesindaco e soprintendenza. Sia Randazzo che Milazzo, facendosi portavoce del malumore crescente fra gli ambulanti, hanno chiesto al Comune di rivedere la decisione. Gli ambulanti chiedono in buona sostanza che tutto resti come gli anni scorsi ovvero con friggitorie e bancarelle per la vendita di dolciumi disseminate fra le strade del centro storico scenario - come da tradizione - delle processioni pasquali. Gli ambulanti, come ha rilevato il presidente della Cidec Milazzo, sarebbero pronti anche ad azioni di protesta eclatanti se il Comune dovesse attuare quel piano che piace a pochi. In quelle due aree gli operatori commerciali si sentirebbero ghettizzati e pertanto hanno invitato l'assessore a rivedere di sana pianta il piano che invece trova piena condivisione nella Confcommercio la prima organizzazione a sollecitare interventi per evitare il caos commerciale nella settimana pasquale e salvare al contempo il decoro dei sacri cortei.

Leggi la versione integrale e le altre notizie in edicola o sul giornale digitale CLICCA QUI

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X