VIABILITA'

Caltanissetta, nuova bretella autostradale: lavori a rilento

di
Giovedì a Palazzo del Carmine ci sarà il direttore regionale dell'Anas Salvatore Tonti che incontrerà gli amministratori per fare il punto sulla situazione

CALTANISSETTA. Vanno a rilento i lavori per il raddoppio di carreggiata della bretella autostradale o meglio degli otto chilometri terminali di un'arteria che ne misura complessivamente tredici. La strada - chiusa il 18 settembre - doveva essere riaperta il 31 gennaio scorso ma a tutt'oggi rimane interdetta con pesantissimi disagi per automobilisti costretti a tortuosi percorsi per uscire dall'autostrada A19 o per arrivarci. L'Anas ha solo ufficiosamente fatto sapere in un incontro in Prefettura presenti anche gli amministratori comunali che la strada potrebbe essere riaperta al transito autoveicolare con abbondante ritardo prospettando due opzioni: o la riapertura di una sola corsia l'1 luglio in doppio senso di circolazione o, come sembra più probabile, della doppia carreggiata l'1 dicembre ad eccezione del tratto in corrispondenza del viadotto Arenella. Le prospettive - o le speranze - di vedere riaperta in tempi rapidi l'importante arteria, dove sono in corso lavori di adeguamento, stanno comunque progressivamente sfumando suscitando proteste e interrogazioni di consiglieri comunali di diversi colori politici. Giovedì però a Palazzo del Carmine ci sarà il direttore regionale dell'Anas Salvatore Tonti che incontrerà il sindaco Giovanni Ruvolo, l'assessore ai Lavori Pubblici Amedeo Falci e i vertici della società "Empedocle 2" il raggruppamento di imprese che da quattro anni sta procedendo ai lavori di raddoppio della carreggiata di una strada (la statale 640) fra le più pericolose del centro Sicilia. E in quella sede si farà il punto sull'andamento dei lavori e sui tempi certi della loro conclusione che qualcuno avrebbe addirittura ipotizzato per il 2016 quando tutti i cantieri aperti sulla strada dovrebbero essere ufficialmente chiusi.

Leggi la versione integrale e le altre notizie in edicola o sul giornale digitale CLICCA QUI

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X