TRIBUNALE

"Non abusò di una bambina", assolto un autista dell'Asp di Caltanissetta

di

CALTANISSETTA. La sentenza scaccia l’ombra della pedofilia che era scesa su lui. Il giudice lo ha assolto facendo così cadere ogni accusa che s’era addensata su un autista dell’Asp, il sessantaduenne Michele Satta (assistito dall'avvocato Fabio Maceri), che era finito sul banco degli imputati per rispondere di atti sessuali su una bimba di 8 anni. Il Tribunale presieduto da Antonio Napoli (a latere Alex Costanza ed Claudio Emanuele Bincivinni), accogliendo la tesi difensiva ha assolto l’imputato perché «il fatto non sussiste».

Ma anche la stessa accusa – rappresentata dal pm Santo Di Stefano – nel trarre le conclusioni ha chiesto ieri al Collegio giudicante un verdetto di non colpevolezza per l’imputato. Non i genitori della piccola (assistiti dagli avvocati Walter Tesauro, Alberto Fiore ed Ernesto Brivido) che si sono costituiti parte civile nel dibattimento.
È per eccessive “effusioni” verso la bimba, peraltro figlia di suoi conoscenti, che l’impiegato è finito al centro di un’inchiesta che non l’unica a suo carico per lo stesso leitmotiv.

Leggi la versione integrale e le altre notizie in edicola o sul giornale digitale CLICCA QUI

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X