SERVIZI

Mazzarino, acqua a singhiozzo: "occupato" il serbatoio

di
Telefonata fra il direttore generale di «Caltaqua» e il primo cittadino: previsto un tavolo tecnico tra la società, l’Ato, Siciliacque e amministratori del comprensorio

MAZZARINO. Ieri mattina il sindaco Vincenzo Marino ha simbolicamente occupato il serbatoio idrico di via Leonardo da Vinci insieme alla sua giunta, al presidente del consiglio Giuseppe Vincenti e ad alcuni consiglieri comunali di maggioranza e opposizione per protestare contro i disservizi della società «Caltaqua» riguardo l’approvvigionamento idrico. «È diventata una situazione insostenibile - dice Marino - , impossibile convivere con questo servizio di distribuzione per le continue interruzioni nell’erogazione dell’acqua. In molti quartieri spesso l’acqua manca per diversi giorni. E quando poi arriva ai rubinetti capita che sia torbida e di colore giallastro tale da non potere essere utilizzata. I cittadini sono esasperati ed io e l’amministrazione comunale tutta abbiamo il dovere di difendere i nostri cittadini. Per questo - continua Marino - oggi siamo qui ad occupare pacificamente i serbatoi idrici della città, gestiti da ”Caltaqua”, e continueremo la protesta ad oltranza, coinvolgendo la politica ma anche i cittadini, sino a quando i dirigenti della società non ci rassicureranno circa la risoluzione urgente di tali problemi».

Leggi la versione integrale e le altre notizie in edicola o sul giornale digitale CLICCA QUI

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X