VERSO IL VOTO

Aspirante candidato a Gela: "Cerco donna per parità di genere"

L'appello di Fabio Collorà, di 46 anni,avvocato, dipendente di una banca locale, ex consigliere comunale

GELA. «A.A.A. Tre volte  consigliere comunale, onesto e dignitoso, di buona dote  elettorale (oltre 300 voti) cerca candidata al consiglio  comunale di genere femminile per le prossime amministrative del comune di Gela nell'ambito della coalizione di centro-sinistra,  sindaco Angelo Fasulo. Astenersi perditempo».   Questo il testo del singolare annuncio pubblicato, come  provocazione, sul proprio profilo Facebook da un potenziale  candidato del Pd di Gela, Fabio Collorà, di 46 anni,avvocato,  dipendente di una banca locale, ex consigliere comunale.  Critico con la nuova legge elettorale siciliana, Collorà  denuncia che, «nel tentativo di rispettare la parità di genere,  la nuova norma tratta le donne con regole che assomigliano molto  ai vincoli delle quote-latte piuttosto che alla tutela della  dignità femminile». In Sicilia, infatti, se l'elettore intende  esprimere due preferenze, una va assegnata obbligatoriamente a  una donna, pena la nullità del voto. Ed allora molti candidati  gelesi stanno cercando di realizzare l'accoppiata uomo-donna  nella corsa elettorale. Alcune coppie si sono già costituite,  anche se le liste sono ancora da presentare. «Strana legge  quella siciliana - dice Collorà - perchè aggancia i candidati ma  scollega il sindaco dalle sue liste». Quindi, con ironia, si  adegua, puntualizzando: «Sono di buona famiglia e cerco una  brava ragazza, intelligente, che sappia fare politica come la si  faceva una volta, con idee e contenuti, e che voglia donarsi  alla città».

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X