CONTRADA GIBIL HABIB

Caltanissetta, strada "bucata": richiesti i danni

di
Alcuni residenti hanno presentato esposti con richieste di risarcimento per i danni causati alle loro automobili dall’arteria «colabrodo»
caltanissetta, comune, contrada, Caltanissetta, Cronaca
Il manto stradale a ridosso delle caditoie è dissestato

CALTANISSETTA. Stanchi ormai di subire danni per lo stato disastroso in cui versano le strade del capoluogo gli automobilisti nisseni cominciano a presentare il conto. I primi a muoversi in tal senso sono i residenti di Gibil Habib la zona forse più dimenticata del capoluogo dove all'assenza ormai cronica dei servizi essenziali (acqua e gas) si aggiungono i pesantissimi disagi derivanti dal degrado dell'unica strada della contrada rimasta percorribile. Sono centinaia i residenti che la percorrono ogni giorno, ma non possono permettersi il lusso di accusare la benchè minima distrazione in quella che è diventata una mulattiera autentica. La carreggiata è un autentico percorso di guerra costellato da avvallamenti e buche profonde con il rischio incombente di finirci dentro e rompere parti meccaniche delle auto. È successo a tanti, ma adesso la situazione è diventata insostenibile specie dopo le ultime piogge invernali che hanno allargato ulteriormente le buche. I residenti avevano inizialmente pensato ad una class action contro il Comune ma alla fine hanno deciso di procedere separatamente. E sono così partite le prime tre richieste di indennizzo alle quali presumibilmente ne seguiranno altre.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X