COMUNE

A Serradifalco «sforato» il patto di stabilità

di
Dai dati della relazione tecnica sul rendiconto per il 2014 non è stato rispettato per 615 mila euro. Ma il consuntivo chiude con un avanzo di amministrazione

SERRADIFALCO. «Il patto di stabilità per l’anno 2014 non è stato rispettato» per 615 mila euro, ma il bilancio consuntivo dello scorso anno chiude con un avanzo di amministrazione di 671.737,54 euro. I due dati, apparentemente contraddittori, sulla situazione finanziaria del municipio, emergono dalla “relazione tecnico illustrativa al rendiconto di gestione 2014” approvata dalla giunta comunale. Atto propedeutico alla stesura del bilancio consuntivo dello scorso anno.

È il sindaco Giuseppe Maria Dacquì a spiegare il perché: «Il mancato rispetto del patto di stabilità è dovuto a una spesa che l’ufficio di ragioneria ha sostenutolo scorso anno, relativi ai lavori di consolidamento e di mitigazione ambientale della collina Altarello. Quando il comune ha speso un milione di euro in un solo anno. Ancorché era stato richiesto alla ditta nel 2010 di presentare le fatture in parte nel 2013 e in parte nel 2014. La spesa, ancorché finanziata dallo Stato, essendo stata sostenuta in un solo anno, ha determinato lo sforamento per poco più di 600 mila euro del patto di stabilità».

 

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X