TRIBUNALE

Pestaggio per gelosia a Caltanissetta, non è tentato omicidio

di
Accantonato definitivamente il fascicolo per rissa, capo che era stato contestato ad altri cinque giovani coinvolti nella storia

CALTANISSETTA. Da tentato omicidio a lesioni aggravate e archiviazione per altri cinque indagati. Queste le richieste della procura, e accolte dal gip, per una burrascosa storia, che s'è sviluppata a più riprese, e che ha acceso i riflettori su due giovani che - secondo una prima tesi accusatoria - avrebbero tentato di uccidere un loro coetaneo. E nella bagarre, con ruoli più o meno di primo piano, sono rimasti coinvolti altri cinque ragazzi.

Nel chiudere l'inchiesta il sostituto procuratore Maria Carolina De Pasquale ha chiesto che venga archiviata la originaria contestazione di tentato omicidio avanzata a carico del trentenne Cristian Cusimano (difeso dall'avvocato Raffaele Palermo) e al ventiseienne Umberto Guarnaccia (assistito dall'avvocato Giuseppe Panepinto). Piuttosto, a loro carico, è stato ipotizzato il reato di lesioni aggravate. E il Gip Alessandra Giunta ha archiviato per tentato omicidio. Archiviazione totale è stata chiesta e concessa nei confronti di altri indagati, tutti tirati in ballo per rissa.

 

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X