TRIBUNALE

Gela, «era violento»: non può avvicinarsi all’ex moglie

di

GELA. Non potrà avvicinarsi all’ormai ex moglie. Il provvedimento restrittivo è stato emesso, dal giudice delle indagini preliminari, nei confronti di un uomo di 33 anni diventato violento subito dopo la separazione. Secondo le indagini, infatti, l’uomo era ormai diventato una vera e propria minaccia per la donna e gli ex suoceri.

È stata una denuncia presentata dalla moglie a fare scattare le indagini: la donna ha voluto così tutelarsi da un eventuale raptus di follia, e ha voluto tutelare la loro figlia, ancora minorenne. Immediatamente dopo la separazione, avvenuta nel 2013, l’uomo avrebbe cominciato a inveire nei confronti della moglie. In una circostanza si sarebbe spinto oltre, minacciandola di morte alla presenza della loro figlia. E l’avrebbe anche aggredita davanti ai genitori. Il provvedimento emesso dalla Procura rientra tra le attività condotte durante la settimana dagli agenti del locale commissariato di via Calogero Zucchetto, diretto da Francesco Marino.

 

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE

TAG: ,

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook