CALTANISSETTA

«Evasione fiscale», Rudy Maira va a giudizio

di
L’ex parlamentare regionale sarà processato per omesso versamento di Iva che nella fase investigativa gli era stato contestato nell’intervallo tra il 2008 e il 2011

CALTANISSETTA. A giudizio l’ex parlamentare regionale Rudy Maira. Evasione fiscale la contestazione che fa scattare il procedimento. Di contro sono state archiviate le posizioni di altri tre legali, suoi colleghi di studio, sempre per reati fiscali e, solo per uno di loro, v’è uno stralcio a Messina.

Indagine definitivamente chiusa per gli avvocati Salvatore Pirrello (difensori Walter Tesauro e Gianluca Amico) e Pietro Milano (difensore Sergio Iacona) mentre per Lavinia Cordaro (difensori Emanuele Limuti e Boris Pastorello) è stato accantonato il dossier per omesso versamento di Iva - come per Pirrello e Milano - ma per la sola ipotesi di dichiarazione infedele gli atti nei suoi confronti sono stati trasmessi alla procura di Messina, perché lì la professionista ha fissato il domicilio fiscale. La richiesta di archiviazione nei loro confronti, sollecita dalla difesa, è stata poi chiesta dai sostituti Giovanni Di Leo, Stefano Luciani e Maria Carolina De Pasquale. Il deposito dell’istanza dei magistrati è avvenuto il 25 febbraio scorso. E il relativo decreto di archiviazione, adesso, porta in calce la firma del giudice David Salvucci.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X