COMUNE

Allarme randagismo a Caltanissetta

di
Una vigorosa azione verrà attivata sul territorio dopo un confronto con le associazioni. Si punta all’affidamento degli animali

CALTANISSETTA. Troppe aggressioni a persone (o a cose) nella città invasa dai randagi. Il Comune pur nel "prioritario rispetto della salute degli animali" ha deciso di passare al contrattacco avviando una vigorosa azione finalizzata alla riduzione dei branchi. Contestualmente l'amministrazione comunale, e più specificatamente il sindaco Giovanni Ruvolo e l'assessore Amedeo Falci, si sta confrontando con le associazioni di volontariato prospettando soluzioni vantaggiose ed economicamente incentivanti per l'adozione dei cani. La prossima settimana verrà messo nero su bianco in un incontro ufficiale nel corso del quale verranno prospettati sgravi sui tributi locali per incentivare le adozioni di cani dal canile.

Verranno valutati profili di collaborazione attiva con gli interessati al fenomeno del randagismo. I serrati controlli sono scattati inizialmente in tre zone gravitanti in via Bissolati, via Pietro Leone e via Salvo D'Acquisto dove negli ultimi tempi si erano manifestati fenomeni critici per la sicurezza dei cittadini. La ditta convenzionata con il Comune con tutte le precauzioni del caso ha prelevatp tredici cani di età compresa fra i nove mesi e i cinque anni per un peso medio di 18-20 chilogrammi, riducendo sensibilmente il numero dei branchi con un calo evidente del numero di aggressioni.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE

TAG:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X