SCUOLA

Commissioni di maturità, «valanga» di rinunce a Caltanissetta

di
Il personale ieri ha fatto le ore piccole per trovare i sostituti di presidenti, ben sette, e commissari, trentatré, che hanno dato forfait

CALTANISSETTA. Il solito, frenetico tourbillon di rinunce e sostituzioni sta caratterizzando l'immediata vigilia degli esami di stato. Il Provveditorato agli Studi (oggi ufficio scolastico provinciale) sta lavorando a pieno ritmo per costituire il plenum delle commissioni chiamate a valutare la preparazione del piccolo esercito di aspiranti alla maturità. Forfait a catena. Negli uffici di via Martoglio ieri hanno fatto le ore piccole per trovare i sostituti di presidenti (sette) e commissari (33) che avevano rinunciato all'incarico presentando regolare certificazione medica.

Il grosso delle rinunce ha riguardato il capoluogo e Gela, qualcuna si è registrata pure a Mazzarino. Si tratta di presidenti e commissari del capoluogo chiamati a far parte di commissioni istituite a Gela e viceversa. Si spera, come ogni anno, di completare le commissioni insediatesi ieri mattina, per le cosiddette operazioni preliminari. Alcune si sono messe al lavoro ovviamente prive di qualche componente. Le difficoltà maggiori si sono avute nell'individuazione di docenti matematica e lingue; in provincia le commissioni esaminatrici costituite quest'anno sono in totale 68 una in più rispetto al 2014.

 

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X