8 LUGLIO

Muos pericoloso, l’ultima parola spetta al Cga

di
Attivisti in fermento per organizzare il grande sit-in. Ottimismo tra gli oppositori dell’impianto ritenuto nocivo per la salute

NISCEMI. In fermento gli attivisti No Muos per la decisione che il Consiglio di Giustizia amministrativa di Palermo dovrà prendere nell'udienza del prossimo 8 luglio. In quell'occasione, il Cga dovrà pronunciarsi sul ricorso presentato dal Ministero della Difesa Italiana contro la sentenza del Tar del 13 febbraio scorso, che ha ritenuto il Muos privo di autorizzazioni e pertanto abusivo. Già il 14 aprile scorso, il Consiglio di Giustizia Amministrativa aveva respinto la richiesta di sospensiva della sentenza del Tar, rinviando ogni decisione alla prossima udienza. Ma fra gli attivisti siciliani c'è molta fiducia che anche la prossima udienza si concluda positivamente. In favore delle loro tesi non si è pronunciato soltanto il tribunale amministrativo.

Successivamente anche la Procura della Repubblica di Caltagirone ha ordinato il sequestro del cantiere del Muos, su cui sono strati apposti i sigilli, tanto che il Cga non ha accolto nemmeno la richiesta di consentire alla Marina militare Usa l'accesso all'impianto del sistema satellitare per effettuare interventi di manutenzione del software.

 

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X