IMMIGRAZIONE

Pian del Lago, interpreti licenziati: in dodici rimangono senza lavoro

di
È scaduto ieri il contratto per dodici mediatori culturali in servizio da tre anni e non è stato ancora rinnovato: da oggi rimangono a casa
interpreti, pian del lago, Caltanissetta, Economia

CALTANISSETTA. A spasso, da oggi, i mediatori culturali operanti al campo d'accoglienza di Pian del Lago e nelle comunità che ospitano extracomunitari richiedenti asilo. Sono ormai figure indispensabili nella gestione del flusso migratorio e senza di loro, capaci di capire e tradurre le più svariate lingue e anche i dialetti, subirà pesanti contraccolpi l'attività dell'ufficio immigrazione della questura. Sono interpreti a tutti gli effetti e spesso la loro presenza si è resa necessaria nelle aule del Palazzo di Giustizia per processi e interrogatori con cittadini stranieri.

A Pian del Lago, fino a ieri, hanno prestato servizio in dodici, tutta gente che sa parlare il pakistano, l'arabo, il gambiano e altre difficilissime lingue e supporta la commissione prefettizia nelle audizioni dei richiedenti asilo. Hanno lavorato tre anni per conto di una cooperativa (l'Agesi) che si è aggiudicata l'appalto su scala nazionale. La convenzione, però, non è stata rinnovata e la circostanza da oggi comporterà l'automatica sospensione del servizio.

 

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X