GELA

«Agroverde» cambia il progetto, si punta sul pomodoro innovativo

di

GELA. Non sarà realizzato il parco ortoserricolo-fotovoltaico da 80 Megawatt relativo al progetto presentato dalla cooperativa Agroverde. Al suo posto sorgerà una produzione di pomodori innovativa, per soddisfare le richieste della grande produzione. Ad affermarlo è Ivan Ruscelloni, direttore del cantiere della cooperativa Agroverde, pronto a fare chiarezza sui risvolti dell’investimento da 250 milioni di euro, fermo al palo dopo l’avvio degli espropri e lo sbancamento dei 343 lotti per complessivi 230 ettari di terreno, che aveva ricevuto il parere favorevole dal Dipartimento regionale Energia.

Come anticipato nel corso di una convention politica da Stefano Italiano, presidente della cooperativa Agroverde, nei prossimi giorni sarà ufficializzato il nome del general contractor, l’avvenuto accordo finanziario e le scadenze di realizzazione dell’importante progetto chiamato a sostituire il tanto attesto parco orto-serricolo alimentato da pannelli fotovoltaici. In quell’occasione era presente il presidente della Regione Rosario Crocetta, lo stesso che con l’assessore regionale Mariella Lo Bello, aveva tenuto a battesimo la cerimonia di posa della prima pietra del progetto svanito nel nulla.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X