LA TRUFFA

Finge di essere impiegata Inps e deruba anziano: arrestata a Niscemi

CALTANISSETTA. I carabinieri della stazione di Niscemi, in provincia di Caltanissetta, hanno arrestato in flagranza, per tentato furto aggravato in concorso Fortunata Fiaschè, 48 anni di Siracusa.

La donna è stata bloccata poco dopo aver sfondato la porta di casa di un anziano non autosufficiente che aveva contattato spacciandosi per impiegata dell'INPS.  L'indagata è stata sorpresa in casa a rovistare nei cassetti dei mobili alla ricerca di denaro ed oggetti preziosi.

È stata la moglie della vittima a chiamare i carabinieri che hanno bloccato ed arrestato la falsa impiegata.

Fortunata Fiaschè sarà processata per direttissima.

Qualche giorno fa, con una modalità simile,  a Serradifalco, sempre nel Nisseno, due donne hanno derubato oro e gioielli ad altre coppie di anziani . Con la collaudata tecnica delle finte “inviate dell’Inps”, in missione per “verificare” carte e documenti inerenti la pensione erogata. A farne le spese sarebbe stata una coppia di anziani, che vive da sola nella zona del Calvario. Nella cui abitazione – come hanno poi raccontato marito e moglie ai Carabinieri della locale stazione, nella quale hanno denunciato l’accaduto –, di buon mattino (alle 8.80 circa) avrebbero bussato due donne. Le quali si sarebbero presentate quali dipendenti dell’istituto di previdenza sociale.

Una delle due sarebbe rimasta sul ciglio della porta. Forse per assumere il compito di “palo”. L’altra, invece, sarebbe entrata all’interno dell’abitazione, nella zona antica del paese. Una volta dentro, la falsa impiegata dell’Inps avrebbe rivolto una serie di domande alla coppia. In ultimo, quella fatidica: «Mi fate vedere dove tenete denaro e preziosi»? La coppia avrebbe risposto positivamente alla richiesta, accompagnando la donna fin dove avrebbero custodito ori e soldi.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X