AMBIENTE

Caltanissetta, telecamere contro chi sporca

di
Riparte la battaglia per arginare il fenomeno delle discariche abusive in città e in periferia dove nelle ultime settimane c’è stato un proliferare

CALTANISSETTA. Troppe discariche in città. Tutte abusive - naturalmente - punteggiano il territorio comunale dal centro alle contrade e stanno facendo alzare la soglia d'attenzione in chi, istituzionalmente, è preposto a combattere il risorgente fenomeno. La polizia municipale è già pronta a scendere in campo puntando le telecamere in quattro-cinque siti (fra i più grossi) ma anche su altri di più modeste dimensioni che si sono già formati in città.

«Anche le discariche abusive - ammette il comandante della polizia municipale Maurizio Parisi - sono lo specchio della crisi. E se prima a farla da padrone erano gli sfabbricidi adesso a dominare la scena sono i rifiuti normali ma anche elettrodomestici e pezzi di mobili. E se non ci sono sfabbricidi è segno inequivocabile della crisi che investe il mondo dell'edilizia». I controlli del nucleo ambiente sono scattano dopo le segnalazioni di cittadini ma soprattutto dai sopralluoghi compiuti dai vigili ai quali ha preso anche il comandante. «A San Luca - ha detto Parisi - abbiamo riscontrato situazioni di criticità elevatissime. Nella parte finale del quartiere si è accumulata una quantità notevole di rifiuti sotto gli occhi di tutti. Incredibile».

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X