SOLIDARIETA' DAI SINDACATI

Staccano allaccio ad un artigiano, aggrediti dipendenti della Caltaqua a Gela

GELA. Due dipendenti e un  metronotte della società italo-spagnola «Caltaqua», che gestisce  il servizio idrico nei comuni della provincia di Caltanissetta,  sono stati aggrediti, a Gela, da un artigiano al cui esercizio  era stato eseguito il distacco del contatore per una morosità  nei pagamenti delle bollette.   L'uomo, in difficoltà per la crisi economica, aveva chiesto,  senza esito, una dilazione nei pagamenti. E quando gli hanno  tagliato l'acqua ha dato in escandescenze, minacciando denunce  per il danno che gli sarà causato con il blocco della sua  attività.

L'episodio, non nuovo a Gela, ha suscitato la reazione dei  sindacati di categoria, Filctem-Cgil, Femca-Cisl e Uiltec-Uil,  che hanno condannato il gesto di violenza, espresso solidarietà  ai lavoratori e sollecitato Caltaqua e le autorità competenti a  trovare una «soluzioni per ridurre i disagi alla popolazione» e  per garantire la sicurezza delle maestranze e impedire il  ripetersi di episodi di aggressione.     Due settimane fa, contro la stessa sede di Caltaqua, è stato   compiuto un attentato incendiario a scopo intimidatorio.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X