COMUNE

Aumento della Tari, il sindaco di Caltanissetta: «Un provvedimento necessario»

di
«L’amministrazione non riusciva a far fronte alle spese per il conferimento dei rifiuti nella discarica di Lentini, ma si tratta di un euro al mese a famiglia»

CALTANISSETTA. «La Tari è stata aumentata perché il Comune non riesce a far fronte alle spese per il conferimento dei rifiuti nella discarica di Lentini. Sono infatti 100 mila euro in più al mese rispetto a quando si conferiva a Siculiana che per note ragioni è stata chiusa». Questo quanto spiegato in conferenza stampa nella Sala Gialla di Palazzo del Carmine dal sindaco Giovanni Ruvolo, dall’assessore Boris Pastorello, che accompagnati dai consiglieri di maggioranza, hanno raccontato l’annoso percorso attraverso il quale si è arrivati a tale decisione approvata poi in consiglio comunale.

«L’aumento è stato in media di dodici euro a famiglia; ciò significa un euro al mese che recupereremo a settembre passando la Tasi che avrà un importo simile; a conti fatti i cittadini non avranno un reale sborso» ha, infatti, spiegato il sindaco Ruvolo che ha poi anche dichiarato di incentivare i cittadini alla raccolta differenziata.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook