COMUNE

Presidenza del Consiglio a Gela, votazione da rifare

di
Intanto vanno avanti le trattative nel centrosinistra per individuare un candidato unico alla poltrona ma non si trova l’intesa

GELA. La prima votazione per la scelta del nuovo presidente del consiglio è da rifare. La conferma è arrivata in aula dal segretario generale Piero Amorosia. In questo modo, c’è la risposta ai tanti dubbi sollevati dal consigliere comunale del Megafono Carmelo Casano.

Era stato proprio l’ex assessore della giunta Fasulo, adesso consigliere comunale, a chiedere di verificare se il mancato giuramento, durante la prima seduta del civico consesso, dell’esponente a cinque stelle Vincenzo Giudice potesse incidere su tutti gli atti successivi. Così, è stato. La votazione, quindi, dovrà essere ripetuta in toto: rimangono validi, invece, il giuramento del sindaco Domenico Messinese e tutti gli atti già compiuti. Per questo motivo, si ritornerà in aula il prossimo 11 agosto. Durante la seduta d’aula, comunque, non sono mancati i battibecchi, decisamente politici, tra alcuni esponenti di maggioranza e il presidente provvisorio del consiglio Alessandra Ascia.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X