CALTANISSETTA

Ladro d’appartamento e tre pusher nella «rete» dei carabinieri

di

CALTANISSETTA. Un ladro d’appartamento e tre sospetti pusher finiti nella rete. È l’aspetto più tangibile, ma non il solo, di un servizio di controllo del territorio ad ampio raggio effettuato dai carabinieri della Compagnia sotto il coordinamento del capitano Domenico Dente. Nelle ultime ore è stato passato al pettine fitto sia il capoluogo che il centro sancataldese. E gli esiti dell’operazione hanno sortito effetto positivo. Sì, perché una maggiore e più capillare presenza sul territorio ha consentito ai militari d’intervenire in tempi rapidissimi e con particolare efficacia.
Come è accaduto in via Ferdinando I, nel quartiere Balate, dove un ladro è stato preso con le mani nel sacco. Sì, perché erroneamente riteneva che agendo nella notte nessuno lo avrebbe sentito. Nessuno si sarebbe accorto della sua azione. E invece no. È stato lo stesso padrone di casa a sorprenderlo. Già perché con le torride temperature degli ultimi giorni chiudere occhio non è stata impresa semplice. I rumori provenienti dall’esterno, in giardino, hanno fatto il resto. Così il proprietario è saltato giù dal letto e raggiungendo il giardino, senza farsi vedere, ha scorto una sagome muoversi nell’ombra. Non s’è perso d’animo e ha preso la decisione più saggia, chiamando immediatamente la sala operativa del 112.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook