POLIZIA

Borseggiatore gelese incastrato dalle telecamere

di

GELA. Sarebbero risaliti a lui analizzando le immagini riprese dai sistemi di videosorveglianza interni all’aeroporto Fontanarossa di Catania. Così gli agenti di polizia etnei hanno denunciato un quarantasettenne gelese. Sarebbe lui l’autore di un furto messo a segno proprio all’interno dell’aeroporto «Vincenzo Bellini».

Nelle scorse settimane, infatti, una donna, in attesa di un volo, denunciò il furto del suo bagaglio. Una valigia con all’interno monili preziosi e abiti griffati. Un valore stimato in circa 30 mila euro.

Si sarebbe allontanata per pochi istanti: sufficienti, però, a far sparire il bagaglio e il suo contenuto. La mano che si appropriò della valigia sarebbe proprio quella del quarantasettenne gelese, arrivato in aeroporto per accompagnare alcuni conoscenti. Dopo la denuncia sporta dalla vittima del furto, sono iniziati gli approfondimenti. Nelle scorse ore, gli investigatori hanno rintracciato l’uomo a Gela. Sarebbe stato denunciato a piede libero. Valigia, preziosi e abiti griffati erano effettivamente nella sua disponibilità. Sarebbero conformi alla descrizione fornita dalla donna derubata. Gli agenti di polizia li hanno sequestrati e dovrebbero essere restituiti alla proprietaria.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X