TRASPORTI

Caltanissetta, la Scat insoddisfatta conferma i tagli

di

CALTANISSETTA. Le aperture del comune sulla concessione dei contributi del terzo e quarto trimestre non sono bastate per allentare la protesta dei lavoratori della Scat creditori di dodici mensilità. Le corse pomeridiane restano sospese. L'azienda ne ha riattivato una sola, la Santa Barbara-ospedale, ognuno ad intervalli quaranta minuti, per venire incontro alle esigenze dei residenti di Terrapelata e degli utenti che hanno necessità di recarsi al Sant'Elia.

Tutte le altre, al momento, restano bloccate nelle ore pomeridiane. La situazione finanziaria della società, costretta a ridurre i servizi perché impossibilitata a fronteggiare le spese per l'acquisto del carburante, resta pesante e c'è il rischio che gran parte dei contributi che il Comune erogherà possa finire direttamente nelle casse di Equitalia o dell'Inps per pendenze pregresse. Alla cooperativa in definitiva resterebbe ben poco per pagare stipendi arretrati ai ventisette dipendenti.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE

TAG: ,

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook