COMANDO PROVINCIALE

Carabinieri, cambio di testimone al vertice a Caltanissetta

di
Il comandate: criminalità organizzata un po’ in flessione rispetto agli anni di fuoco ma non bisogna mai abbassare la guardia

CALTANISSETTA. «La criminalità organizzata è un po’ in flessione rispetto agli anni di fuoco ma non bisogna abbassare la guardia». Il monito si leva dall’attuale comandante provinciale dei carabinieri, il colonnello Angelo De Quarto, che nei prossimi giorni lascerà la caserma «Alaimo» per andare a Roma, negli uffici generali dell’Arma. Al suo posto è atteso colonnello Gerardo Petitto in arrivo da Monza dove comanda il Gruppo. Il cambio di testimone riguarderà anche la Compagnia perché il neo maggiore Domenico Dente passerà ad un incarico espressamente investigativo. A fine mese andrà a comandare la prima sezione del nucleo investigativo del Gruppo Frascati.

«È stata un’ottima esperienza, sia dal punto di vista professionale che personale, così come positiva è la mia analisi, sotto tutti i punti di vista, sul personale alle mie dipendenze» ha spiegato il maggiore Dente. È arrivato in città nell’ottobre del 2011 per comandare la Compagnia dopo avere guidato quella di Crotone. E in questi quattro anni di permanenza alla caserma «Guccione» sono state diverse le indagini coordinate, come quella che ha sventato un progetto di attentato ai danni del comandante della stazione dei carabinieri di Resuttano, i blitz antidroga «Elite» e «Night e day», l’arresto dell’autore di un efferato omicidio e stupro di un’anziana a Santa Caterina o l’inchiesta che ha smantellato una organizzazione, con base operativa a Messina, impegnata in una impressionante catena di furti di rame un po’ ovunque.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X