NISCEMI

I sindaci "No Muos" si preparano alla battaglia

di
I Comuni contestano la sentenza del Cga che «riabilita» il radar della marina militare statunitense installato a Ulmo

NISCEMI. Il sindaco Francesco La Rosa chiama a raccolta i primi cittadini delle città dell'hinterland contro la sentenza choc del Cga che ha quasi ribaltato la sentenza del Tar che aveva dichiarato il Muos privo di autorizzazioni. Ma gli attuali impegni dei sindaci in difesa della sanità dei loro territori e nell'adesione alla Città metropolitana di Catania fanno registrare una scarsa partecipazione.

Nell'incontro di ieri mattina dei sindaci No Muos si è registrata la presenza di soli 4 amministratori dei Comuni vicini. Ma La Rosa non si scoraggia. La scarsa affluenza dei suoi colleghi non è da addebitare a insensibilità verso il problema del super radar che la Marina militare statunitense ha costruito in contrada Ulmo. Perciò ha deciso di riconvocare l'assemblea al più presto possibile.

Al primo incontro del Comitato dei sindaci No Muos, finalizzato a decidere azioni legali unitarie da intraprendere dopo la sentenza non definitiva emessa dal Cga, sono interventi, in rappresentanza delle amministrazioni di appartenenza, il vice sindaco del Comune di Mazzarino Christian Spalletta, gli assessori Alessandro Cascone del Comune di Chiaramonte Gulfi e Antonio Zanotto del Comune di Ragusa. Presenti all'incontro anche i rappresentanti dei Movimenti e Comitati No Muos locali.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X