COMUNE

Contenzioso tra il Comune di Caltanissetta e l’Asp sulle spese per il ricovero dei disabili

di
L’ente vuole recuperare quasi un milione e mezzo di euro

CALTANISSETTA. Adesso è guerra dichiarata. Il comune va alla guerra contro l’azienda sanitaria provinciale. In tempi di magra rivendica i quattrini per il ricovero dei disabili derivanti dalle spese sostenute per il mantenimento e ricovero dei disabili psichici presso le comunità alloggio.

L’amministrazione comunale ha fino ad oggi saldato le fatture emesse dalla stessa comunità. Si tratta della comunità alloggio San Pietro e San Paolo gestita dall’associazione Casa Famiglia Rosetta in territorio di Caltanissetta che da anni accoglie persone con disagi psichici, con difficoltà a relazionarsi in un contesto familiare. In collaborazione con il dipartimento di Salute Mentale e dei servizi sociali mira a prevenire ed alleviare le patologie che portano ad una emarginazione sociale. L’Azienda sanitaria provinciale è tenuta a rimborsare al Comune una parte della retta, secondo il regolamento di settore; si tratta di una cifra non indifferente che ammonterebbe fino al 2013 ad 1.415.734,10, di euro, somma considerata in aumento per il prolungamento dei ricoveri e alle nuove degenze.

 

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X