IL CASO

Poco personale al cimitero, le sepolture vanno a rilento

di

CALTANISSETTA. Si è fatta drammatica la carenza di personale al cimitero Angeli. A tal punto che ieri l'assessore al ramo Amedeo Falci a denti stretti ha ammesso: «In questa situazione anche le sepolture stanno subendo un rallentamento anche se leggero. Se non si corre ai ripari e in tempi brevi saranno guai». Al camposanto la situazione è ormai arrivata al capolinea. Sono rimasti in appena cinque (un amministrativo, un operaio, tre custodi) oltre al direttore a garantire il regolare funzionamento di una struttura ormai grandissima.

Protestano i diretti interessati costretti ad un superlavoro ed impossibilitati in certi casi a godere di periodi di ferie anche brevi e si lamenta anche il direttore Vito Di Palma che ha segnalato segnalato in più di una circostanza agli uffici competenti le gravi carenze d'organico invocando l'invio di rinforzi. Al cimitero ci vorrebbe quanto meno il doppio del personale attualmente presente. Si è arrivati al caso limite che l'unica dipendente amministrativa difficilmente può assentarsi anche per un solo giorno perché c'è il rischio concreto che tutto il sistema vada in blocco. Le segnalazioni partite già dalla scorsa primavera sono però rimaste lettera morta.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X