TRIBUNALE

Dipendenti assenteisti a Caltanissetta, il Comune parte civile

di

CALTANISSETTA. «Desidero costituirmi parte civile per il Comune di Caltanissetta». Con queste parole pronunciate ieri mattina all’aula bunker Malaspina dall’avvocato Renata Accardi, passando per l’ammissione da parte del gup Lirio Conti, l’amministrazione di palazzo del Carmine è entrata a fare parte del procedimento contro un manipolo di sospetti assenteisti. Tutti dipendenti del Municipio.

Sono 44 tra impiegati dell’Ufficio tecnico, vigili urbani e personale civile dello stesso corpo, tutti finiti al centro di un’indagine dei carabinieri fatta di appostamenti e intercettazioni ambientali, che s’è sviluppata nell’intervallo di tempo compreso tra novembre 2012 e aprile 2013. E le risultanze, alla fine, hanno fatto scattare nei loro confronti le ipotesi accusatorie, a vario titolo, di truffa in concorso in danno della pubblica amministrazione e falsa attestazione della presenza in servizio commessa da pubblico dipendente.

Per 20 di loro il sostituto procuratore Santo Di Stefano lo scorso anno ha chiesto gli

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X