REAL MAESTRANZA

I falegnami al «servizio» della povera gente a Caltanissetta

di
Dopo l’elezione del capitano il ceto prende i primi impegni nel segno della solidarietà: costruiranno una libreria per i bambini della parrocchia

CALTANISSETTA. Un occhio alla tradizione e alla religiosità, un occhio alle fasce sociali più deboli del centro storico. La Real Maestranza, chiudendo nel giro di qualche ora il capitolo più importante (l'elezione del nuovo capitano) ha fatto solenne promessa di dedicare ancora più attenzione ai bisognosi e ai poveri. Toccherà ai falegnami ceto che ha espresso il capitano (Calogero Castelli) inaugurare le giornate della carità accogliendo in tal modo la proposta del parroco di San Giuseppe don Salvatore Lovetere.

In un giorno ancora da stabilire i falegnami si recheranno in casa di famiglie della parrocchia (o anche di altre parrocchie) per effettuare piccoli lavoretti domestici per gente che non potrebbe permettersi il lusso di pagarli. I falegnami si sono impegnati un libreria a beneficio dei settanta bambini che frequentano il doposcuola della parrocchia. Nel segno della solidarietà e della continuità anche perchè il ceto dei barbieri ha confermato che a dicembre andrà in due rioni poveri (Provvidenza e Saccara) per tagliare i capelli ai bambini.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE

TAG:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook