NISCEMI

Camionista uccide la convivente per gelosia e si costituisce

di

NISCEMI. Omicidio a Niscemi poco prima delle 20. Un camionista di 54 anni ha ucciso la convivente romena di 23 anni al culmine dell'ennesimo litigio. Il movente sarebbe la gelosia. Il femminicidio si è verificato in via Guido Rossa. Secondo una prima ricostruzione il camionista avrebbe avuto frequenti discussioni con la convivente, accusata di frequentare altri uomini.

La vittima si chiamava Ana Maria Florin. L'assassino, di cui i carabinieri (ai quali si è costituito dopo il delitto) hanno fornito solo le iniziali (S.P.). Secondo una prima ricostruzione, l'omicida avrebbe raggiunto la convivente, che sembra avesse manifestato l'intenzione di lasciarlo, in casa di un'amica, dove c'era anche una bambina di due anni. In preda a un raptus ha estratto dalle tasche un revolver e ha sparato contro la donna sei colpi che l'hanno raggiunta alla testa e in altre parti del corpo. Quindi, arma in pugno, sarebbe fuggito a piedi, facendosi spazio tra la folla. Sul posto sono intervenuti gli agenti del commissariato di polizia di Niscemi, avvisati da una telefonata anonima. Fortunatamente illese la padrona di casa e la bambina, trovate dai poliziotti in stato di choc. Soccorse dai sanitari del 118, sono state sottoposte alle cure di medici. Subito dopo il delitto il camionista si è costituito ai carabinieri confessando. In queste ore, viene interrogato dal pm di turno del tribunale di Gela.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X