L'INIZIATIVA

Gela senz'acqua come Messina, petizione sul web

La raccolta di firme lanciata da quattro giovani professionisti gelesi e indirizzata al presidente della Repubblica e a quello del Consiglio

GELA. Quasi 1.500 persone, in due giorni, hanno firmato la petizione online, dal titolo "Acqua: Gela come Messina", lanciata sul sito web "Change.org", da quattro giovani professionisti gelesi, e indirizzata al presidente della Repubblica, Mattarella, al capo del governo, Matteo Renzi, al governatore della Sicilia, Rosario Crocetta, al prefetto di Caltanissetta, Maria Teresa Cucinotta e alla città.

I promotori dell'iniziativa denunciano che "l'acqua viene erogata ogni due/tre giorni, durante le ore notturne"... "gialla e a volte non potabile per presenza di colibatteri". "L'emergenza idrica a Gela, sesta città della Sicilia - scrivono - è perenne". "A fronte della tempestiva e più che legittima mobilitazione per il disagio idrico di Messina - fanno appello i promotori della petizione - Chiediamo agli organi competenti di utilizzare la stessa attenzione e la stessa celerità anche nei confronti di Gela", dove, "un contratto di fornitura trentennale ha reso tutti i cittadini schiavi della società erogatrice, che non fornisce un servizio continuo e richiede il pagamento massimo del canone".

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X