AMMINISTRAZIONE

Caltanissetta, via al dopo Centorbi: la giunta si rimescola

di

CLATANISSETTA.  Dopo le dimissioni del vice sindaco dell’Udc Massimiliano Centorbi con delega anche alla Polizia Municipale, Risorse Umane e alla Trasparenza, la rosa dei candidati assessori nel partito del deputato ed assessore regionale Gianluca Miccichè si infittisce con la recente entrata in gioco del consigliere comunale Oriana Mannella, ex di Caltanissetta Protagonista, che sosteneva l’elezione a sindaco di Michele Giarratana, e che da poco entrata a fare parte della squadra dell’Unione dei Democratici.

Memori delle dichiarazione del segretario provinciale del partito, preannunciate in occasione del mini rimpasto che ha portato in giunta l’assessore Massimo Bellomo in sostituzione di Luigi Zagarrio, «nessuno dei consiglieri comunali dell’Udc e dei dirigenti di partito è escluso dalla corsa per la poltrona di assessori».

Ma adesso dopo l’uscita di scena di Centorbi la situazione si è evoluta, nel senso che il sindaco Giovanni Ruvolo dovrebbe onorare il patto con l’Udc sancito al momento della sua elezione a sindaco e che prevedeva l’ingresso nel governo della città di due rappresentanti del partito ancorché Centorbi era stata chiamato a rivestire la carica di vice sindaco che, secondo il manuale Cencelli, equivarrebbe ad avere due assessori. Adesso comincia la fase dei vertici tra esponenti di partito e degli incontri bilaterali, il prossimo dei quali è previsto per la prossima settimana tra il sindaco e gli esponenti del partito; segretario provinciale e cittadino dell’Udc.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X