IL CASO

Controlli nei frantoi nel Nisseno, riscontrate irregolarità

di

CALTANISSETTA. Fioccano la denunce per le irregolarità che stanno emergendo nei controlli a tappeto avviati sui frantoi esistenti in provincia. Ad effettuare le verifiche - avviate da due settimane, partendo da Riesi - è uno speciale nucleo interforze costituito dalla Procura composto agenti della sezione pg "Ambiente e Sanità", tecnici dell'ex ente Provincia e corpo Forestale dello Stato impegnati ad accertare il funzionamento degli impianti destinati alla produzione dell'olio ma soprattutto a verificare le procedure per lo smaltimento delle acque di vegetazione prodotte dalla spremitura delle olive.

Un sistema di lavorazione - come sta emergendo - che spesso sconfina nell'irregolarità e quindi nell'inquinamento dell'ambiente. Ieri l'ennesima denuncia dopo una ispezione in un oleificio di contrada "Deliella". Si è scoperto che le acque di vegetazione venivano immesse in una canaletta di scolo che sfociava in un terreno appartenente allo stesso proprietario dell'impianto. Per l'uomo è scattata la denuncia penale (il reato contestato è il "ruscellamento" delle acque di vegetazione, tecnica assolutamente vietata); il terreno è stato sequestrato.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X