FORZE DELL'ORDINE

Caltanissetta, ancora casi di truffe agli anziani

di

CALTANISSETTA. Sarà forse l'approssimarsi delle feste natalizie ad aguzzare l'ingegno dei tanti, troppi lestofanti alla disperata caccia di quattrini. Questo, sicuramente, è il periodo dell'anno in cui c'è una maggiore circolazione di denaro e diventa anche il più propizio per i malintenzionati pronti a inventarsi tutto, anche i fatti più improbabili, per spillare soldi a gente un po' avanti negli anni che vive sola.

Proprio gli anziani sono - come sempre - i bersagli più indifesi e quindi più facili. Da qualche settimana in città, ma anche in qualche comune, oltre a consolidate "figure" di falsi dipendenti Inps, Telecom ed Enel, circolano soggetti che si spacciano per avvocati spalleggiati da falsi poliziotti. In tandem portano avanti e con estrema convinzione progetti truffaldini inventando incidenti stradali mai avvenuti, polizze assicurative mai stipulate (o stipulate male), robuste richieste risarcitorie, ma soprattutto mettendo in allarme i destinatari di queste telefonate, spesso donne anziane alle quali - in definitiva - chiedono perentoriamente somme di denaro per chiudere bonariamente questi "contenziosi". Giocano evidentemente sui fattori emotivi e spesso le loro richieste vanno a buon fine.

Intascano soldi o gioielli e poi spariscono nel nulla. La cronaca registra negli ultimi tempi registra quattro colpi nel capoluogo e uno a San Cataldo, almeno fra quelli denunciati alle forze dell'ordine ma è chiaro che questo è il momento in cui bisogna aprire bene gli occhi e diffidare sempre degli sconosciuti, di chi propone sostanziosi aumenti di trattamenti pensionistici, di ineffabili dipendenti di enti di pubblica utilità (Enel o Telecom) che chiedono di verificare bollette o la perfetta efficienza dei contatori. Modus operandi non nuovi in definitiva ma sempre attuali che si aggiungono ad altri ampiamente collaudati nel tempo. Per tutti vale l'esempio del reduce di guerra o di qualche marinaio di passaggio che rifila patacche senza valore spalleggiato in questo dal compare interessato all'acquisto e dal sedicente gioielliere.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X