AI DOMICILIARI

Gela: fermato perché intralciava il traffico, dà una testata a un carabiniere

GELA. Intralcia il traffico con la sua auto a Gela e poi colpisce con una testata alla bocca un carabiniere che insieme con un collega gli contesta l'infrazione e lo vuole multare. Protagonista un bracciante agricolo di 50 anni del quale non sono state fornite solamente le iniziali del nome, G.P., che è stato arrestato dai militari per resistenza, oltraggio, violenza, resistenza a pubblico ufficiale e lesioni personali.
L'uomo è stato posto ai domiciliari in attesa del processo per direttissima.
Il bracciante, a bordo della sua auto l'uomo si era fermato al centro della strada, in via Trieste, per parlare con un amico, incurante della lunga fila di auto che aveva creato.
Quando i carabinieri gli hanno contestato la violazione del codice della strada appena commessa, il bracciante è andato su tutte le furie afferrando per il bavero uno dei militari e sferrandogli una testata alla bocca.
Il militare è stato medicato nel Pronto Soccorso dell'ospedale di Gela, dove i medici gli hanno applicato quattro punti di sutura al labbro superiore e lo hanno giudicato guaribile in 10 giorni.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X