VOCAZIONE

Più sacerdoti a Caltanissetta, il seminario conta 12 nuovi studenti

di
Non c'è il boom delle vocazioni degli anni passati ma il seminario nisseno «tiene» bene con i suoi dodici studenti che dovranno restare sei anni prima di diventare sacerdoti

CALTANISSETTA. Due arrivano dalla Tanzania e uno da Cefalù. Assieme ad altri nove, nisseni o della provincia, sono entrati in Seminario e la gran parte di loro ha superato i trent'anni. Difficile trovare, come avveniva un tempo, ragazzi che dopo il diploma intraprendevano la strada del sacerdozio.

Ed oggi la scelta di entrare in seminario matura dopo profonde riflessioni e in alcuni casi dopo esperienze lavorative. Vocazioni che scoppiano in tarda età rappresentano ormai un fenomeno che accomuna quasi tutti i seminari siciliani e quello nisseno non sfugge alla regola. «Per noi è un buon momento» ha dichiarato il rettore Alfonso Incardona succeduto sette anni fa a don Massimo Naro nella guida di una scuola dove viene formato il clero e alla quale il vescovo Mario Russotto tiene tantissimo.

Non c'è il boom delle vocazioni ma il seminario nisseno "tiene" bene con i suoi dodici studenti che dovranno restare sei anni prima di diventare sacerdoti. Studi durissimi e impegnativi con il biennio dedicato alla filosofia, il successivo triennio alla teologia e l'ultimo anno alla pastorale.

DAL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA. PER LEGGERE TUTTO ACQUISTA IL QUOTIDIANO O SCARICA LA VERSIONE DIGITALE

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X