NELLE SCUOLE

Gela, alunni disabili senza assistenza: esposto

di

GELA. Derisi dai compagni di scuola perché abbandonati a se stessi in classe. Incapaci di comprendere quando necessitano di andare in bagno, si abbandonano ai bisogni corporei. Solo all’arrivo dei loro genitori riceverebbero le giuste attenzioni.

Accade ai bimbi autistici o con disabilità mentale che frequentano almeno cinque diverse scuole della città: plesso Cantina Sociale, terzo circolo didattico “Santa Maria di Gesù”, scuole medie “Giovanni XXIII”, “San Francesco” ed “Ettore Romagnoli.

Ad aggravare i disagi la mancanza del servizio di trasporto per i diversamente abili, ormai inattivo da giugno dello scorso anno. I genitori hanno deciso di presentare un ricorso alla procura. Si sono rivolti all’avvocato Paolo Capici, rappresentante legale dell’associazione H, deciso a contrastare episodi ritenuti «gravissimi con irreversibili ripercussioni».

DAL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA. PER LEGGERE TUTTO ACQUISTA IL QUOTIDIANO O SCARICA LA VERSIONE DIGITALE

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X